Impianto Geotermico

L'energia geotermica è una forma di energia sfruttabile che deriva dal calore presente negli strati più profondi della crosta terrestre.

L’impianto geotermico è composto da sonde verticali collocate nel sottosuolo fino a 100/150 mt. di profondità,  attraversate da un fluido composto da acqua e additivi.

In queste sonde si realizza lo scambio termico: il fluido, scendendo al loro interno, acquisisce la temperatura del sottosuolo di c.a. 12°C, per poi tornare in superficie fino alla centrale tecnologica dove sono ubicate le macchine per la trasformazione, la produzione, e la distribuzione di tutta l’energia necessaria per riscaldare l’ambiente domestico d’inverno, raffreddarlo d’estate e per la produzione di acqua calda sanitaria.

Il condizionamento e riscaldamento degli alloggi avviene tramite ventilconvettori regolabili autonomamente in ogni camera.

L’energia per il funzionamento dei macchinari necessari all’impianto geotermico è prodotta dall’impianto fotovoltaico installato sui tetti degli edifici costruiti.

Vantaggi

Risparmio dei costi di esercizio rispetto ai sistemi tradizionali dal 40% al 60%.

Nessuna emissione di CO2 data l’assenza di processi di combustione.

Manutenzione minima o inesistente.

IMPIANTO FOTOVOLTAICO

L’impianto fotovoltaico è un apparato costituito da più pannelli in policristallino posizionati in serie che assorbendo energia solare produce energia elettrica.

Negli edifici di ultima costruzione sono realizzati impianti fotovoltaici sulla copertura dei fabbricati atti a fornire l’energia elettrica necessaria al funzionamento delle parti comuni (luce scale, ascensori ecc.), dei locali tecnici (pompe di calore, pompe di circolazione) e delle abitazioni.

Ogni alloggio è fornito di un proprio contatore enel collegato ad una porzione dell’impianto, tramite il quale è possibile rilevare i Kw di energia prodotta, consumata ed immessa in rete.

L’utente che consuma energia elettrica mentre l’impianto è produttivo utilizza direttamente e sul momento l’energia autoprodotta senza pagare nessuna cifra.

Quando invece non c’è richiesta da parte dell’utenza, l’energia prodotta viene immessa in rete, quantificata da parte del Gestore dei Servizi Elettrici che riconoscerà un importo a Kw con accredito diretto all’utente.

Chiudi il menu